Articolo della Rubrica “Ma come fa a far tutto”

Ciao a tutte,
come state? Spero bene…
Magari siete già in vacanza, magari state per andarci; per me questi sono gli ultimi giorni di lavoro e poi partirò per la Grecia.
Per evitare quindi che alcune di voi si perdano pezzi della rubrica, con oggi concluderò l’argomento della gestione del tempo, vi augurerò un buon riposo, tanto relax e un arrivederci a settembre.

Per concludere l’argomento volevo parlarvi degli strumenti che potete usare per pianificare al meglio la vostra “to do list”.

Sono certa, che molte di voi, ogni giorno impegnano molte delle proprie energie a ricordare quello che dovrebbero fare, segnando magari su un post-it o un pezzo di carta trovato nella borsa, un appunto al volo così da non dimenticarsi.
Donne ricordate non siete delle Super Vicky, non vivete con il senso di colpa del “non ricordo più nulla, non è come una volta”; quando parlate di “una volta” a cosa vi riferite? A quando avevate 18 anni e le uniche cose che avevate da fare erano studiare e innamorarsi?
Sapete meglio di me che le responsabilità e gli impegni crescono e aumentano con l’età, quindi accettate che non potrete fare nulla per migliorare la vostra memoria. Non esistono corsi o prodotti naturali che miglioreranno i vostri ricordi in maniera così drastica come vorreste voi.
Sinceramente, non vi farebbe neanche bene mettere la vostra mente così sotto sforzo, non trattatela come una segretaria privata… non se lo merita!
Inoltre, come ho già detto, lavorare sulla vostra “organizzazione della vita” non significa dover e poter arrivare a fare tutto ciò che dovete fare, come se foste dei piccoli soldatini.. anzi!!!
Io sono qua, voi siete qua con me perché la vostra vita sia QUALITATIVAMENTE migliore, cercando di eliminare gli sprechi della vostra vita; ricordate le attività che avete messo nel quarto punto durante il nostro ultimo appuntamento? Ecco gli sprechi.
Non impegnate la vostra mente nel colpevolizzarvi sul fatto che non avete ricordato un appuntamento e sul come fare la prossima volta a ricordarlo, basta con i sensi di colpa!!
Aiutate la vostra mente a liberarsi dai troppi pensieri, fate la vostra “to do list” e continuate a leggere l’articolo…
Esistono diversi strumenti per rendervi la vita più facile, vi consiglio di adottare il metodo che sentite si possa adattare meglio alle vostre abitudini.

Lo strumento più antico, ma che a me da ancora oggi più sicurezza è la vecchia amica agenda cartacea.
Io ho iniziato a organizzarmi con lei grazie agli insegnamenti di mio padre.
Era sua abitudine usare l’agenda per gli appuntamenti e un’altra agendina dove faceva l’elenco delle cose da fare; quando aveva finito un’attività del suo elenco, tirava una riga sopra a ciò che aveva concluso.
Ed ecco che, senza accorgersene, lui ha mi insegnato le basi dell’organizzazione; credo fermamente che quando si hanno tre figli da gestire, o si è iper organizzati oppure la vita di tutti i giorni prevarica su di te, non lasciandoti più lo spazio per i momenti felici.

Non esiste miglior corso di formazione che la vita stessa.

Per i più tecnologici invece esistono agende e “to do list virtuali” tramite l’utilizzo di app.
Su internet ne trovate un sacco. Io ve ne elenco alcune che sono tratte da un articolo che trovate in questo link http://tech.fanpage.it/quale-agenda-online-scegliere-app-per-organizzare-i-tuoi-impegni/

•Google Calendar
•Toodledo

•Wunderlist

•Remember the Milk

•Any.do Cal

•Asana

Tenete conto che periodicamente ne escono di nuove e ne muoiono altrettante.

Eliminate il superfluo, imparate a dire no agli sprechi (su questi avremo modo di parlarne più approfonditamente a settembre).
Segnate come appuntamenti in agenda anche quelli piacevoli, eventi, uscite con gli amici, cena con il marito, pomeriggio con il figlio…
Quando la vostra giornata sarà finita, trovate 5 minuti, prima di andare a dormire, per fare il check finale, controllate che ciò che vi eravate programmate di fare sia stato fatto; in caso contrario, chiedetevi il motivo per cui non l’avete fatto, se era superfluo eliminatelo, altrimenti riorganizzatelo subito.
Questo vi permetterà di dormire sonni più tranquilli, la vostra mente sarà libera da pensieri perché la vostra giornata del giorno dopo è già tutta organizzata.

Vi mando un abbraccio enorme, vi auguro buone vacanze e a rivederci a settembre…

Se avete bisogno ovviamente non esitate a scrivermi qua o in privato.


Un saluto
Manuela

Condividi