La perfezione prima di tutto

Emanuela Barreri

Essere sgridati o rimproverati per non aver fatto un bel lavoro non fa mai piacere, però allo stesso tempo tardare nel fare le cose alla ricerca di una perfezione irraggiungibile ha dei costi che spesso sottovalutiamo.


La nostra società tollera poco l’imperfezione e di conseguenza siamo sempre alla ricerca del voto alto, dell’essere impeccabile esteticamente, del vincere le competizioni sportive.

La parola d’ordine è vincere sempre, con gli altri e anche con noi stessi.
Ci dimentichiamo di quanta fatica richiede questa costante ricerca di perfezione e dell’ansia che ci pervade quando tardiamo nel fare le cose perché pensiamo che potremmo farle ancora meglio, che non è ancora abbastanza.

Se non cominciamo ad accettare le nostre imperfezioni non saremo mai soddisfatti e non raggiungeremo mai quella pace interiore che ci fa stare bene.

Il problema è che troppo spesso cerchiamo conferme nell’approvazione degli altri invece di sentirci soddisfatti per quello che abbiamo fatto, nella consapevolezza che è il meglio che potevamo fare. Molto spesso queste aspettative elevate ci sono state inculcate dai nostri genitori e non è facile liberarcene serenamente, perché anche se i nostri genitori non ci dicono più nulla ormai siamo noi stessi che pretendiamo troppo da noi, senza più bisogno che ci sia qualcuno fuori di noi che ce lo dica, esplicitamente o anche solo perché ce lo immaginiamo.

Quali i rimedi?

Non ci sono ricette infallibili, ma solo percorsi di riflessione e di introspezione, che ognuno può modulare come ritiene, da solo o facendosi aiutare. Sicuramente spostarsi dai dettagli alla sostanza delle cose, cercare di sentirsi più leggeri e meno appesantiti dal senso del dovere, amarsi di più… insomma accettare la nostra imperfezione, o meglio essere semplicemente noi stessi, perché non si tratta di imperfezione ma semplicemente di accettazione della propria unica bellezza individuale, perfetta o imperfetta che sia.

“Non aver paura della perfezione, non la raggiungerai mai.” Salvator Dalì

Un abbraccio da Emanuela

Photo by Henrikke Due on Unsplash

Potrebbero interessarti anche:
Attualità
Bonus 200 euro – Chi può richiederlo e come fare domanda

Sono disponibili le piattaforme per richiedere il Bonus 200€ fino al 30.11.2022 per: i professionisti iscritti alle Casse di previdenza private (Enpap, Enpam, cassa forense, …

Leggi tutto →
La voce di Oltre il Dato
Elezioni 25 settembre 2022: come si vota?

Domenica 25 settembre gli italiani sono chiamati alle urne per rinnovare …

Leggi tutto →
Coaching - Aziende e studi
Guardare al futuro

La velocità del cambiamento che è intorno a noi ci …

Leggi tutto →

Contattaci!

WhatsApp

Scrivici direttamente in chat, ti risponderemo al più presto

E-mail

Scrivici una email, ti risponderemo al più presto

Chiamaci

Contattaci telefonicamente al numero fisso lun mer e ven 9-13 / mar gio 9-13 e 14-18

Torna su