Per la rubrica di TBND con Emanuela oggi analizziamo il cambiamento e l’importanza della lettura ai giorni nostri..

Buona lettura!

Siamo sempre più connessi e leggiamo molto meno di un tempo.

O meglio, leggiamo molto, ma frettolosamente, senza approfondire, passando da un argomento all’altro.
Leggere un libro richiede invece impegno e quella concentrazione che il mondo di internet ci sta facendo perdere.

E’ necessario riappropriarci del piacere di iniziare e finire un libro, del farlo “nostro” per tenercelo nel cuore.
Tante volte leggere è come viaggiare, man mano che le pagine scorrono visualizziamo i luoghi e immaginiamo come sono. Impariamo cose nuove e ci nutriamo di informazioni su paesi lontani o su culture che non conosciamo.

Quando leggiamo un libro viviamo le emozioni dei personaggi che lo popolano, e questo ci rende più empatici.
Siamo in grado di relazionarci meglio con gli altri, perché li comprendiamo di più avendo vissuto il loro sentire.

Leggere ci rende più creativi, permettendoci di attingere ad un bagaglio di storie e nozioni che man mano alimentiamo nel tempo.

E per ultimo: leggere libri rilassa.

Ci aiuta a fermarci e a non correre sempre, ad immergerci in un altro mondo, lasciando andare tutto quello che ci preoccupa.

Il libro. Quando l’apriamo e’ una mappa del tesoro, quando lo chiudiamo e’ un forziere pieno di luce.
Fabrizio Caramagna


A presto,
Emanuela

Cosa ne pensi?
Condividi
Condividi